Intervista con GIULIA ARAMA'

 

In uscita con un nuovo album a settembre questa artista di origini bolognesi ci presenta la sua musica esplosiva tutta d’ispirazione brasiliana.

 

Ora con sede a San Paolo , ma con origini italiane . Arama è un mix esplosivo che esprime l'energia della vita , la sensualità e il movimento attraverso la sua musica e il corpo. La musica di Arama' si ispira alle sonorità brasiliane, alla musica elettronica mantenendo l'orecchiabilita' della musica pop . Arama non è solo una cantante , ma una performer , ballerina e compositrice delle sue canzoni .Nelle sue canzoni si possono trovare l'atmosfera dei sogni, come questi possono essere collocati nella realtà della vita quotidiana , l'amore in tutte le sue forme, negative o positive , la gioia di vivere e l'energia per la vita .

 

Giulia sei italianissima ma hai costruito la tua carriera sul Brasile. Diga me…

Si , tutto è partito da un viaggio quando avevo 19 anni e il Brasile non mi ha più lasciata .. Ho conosciuto vari musicisti importanti come Itaiata de Sa' percussionista di Negrita e Roy Paci , precedentemente in Oludum, la banda di percussioni piu' famosa del Brasile , Neney Dos Santos ( percussionista di Mario Venuti e Jovanotti ) e così sono iniziate le prime collaborazioni ..
 

Quando hai capito che una passione sarebbe diventato il tuo lavoro?

L' ho capito quando non mi applaudivano più' solo gli amici ma ho cominciato ad avere complimenti da persone del settore e acquisire i primi fans 
 

Qual è il tuo rapporto con la musica italiana? Ma soprattutto chi o cosa proprio detesti? 

Ascolto poca musica italiana , devo essere sincera . Amo Elisa , adoravo Marina Rei , ascolto volentieri i Negrita. Non sono molto italiana dentro. Diciamo ..

 

Più che una cantante sei una performer. Che ruolo ha la danza nella tua musica?

Importantissimo. Sono nata come ballerina, ho avuto un percorso che è' partito dalla danza, ho vinto varie borse di studio per accademie importanti all’estero. Rosella Hightower a Cannes, Marika Besobrasova a Montecarlo, Victor Ullate Ballet a Madrid e Il conservatorio di danza a Francoforte . La danza fa parte del mio live ed é una mia caratteristica che sicuramente mi contraddistingue.
 

 

 

La tua musica è piena di collaborazioni, con chi ti piacerebbe incidere?

Si , ho avverato il mio sogno nel cassetto di incidere con "Seal brasiliano ",un grande artista che si chiama Walmir Borges . Con lui ho inciso il mio nuovo singolo in uscita a settembre che si chiama la Verità.. Udite, udite ! Primo brano nel quale canto in italiano !!! Mi piacerebbe collaborare con un rapper brasiliano che si chiama Rashid ,mi piace molto il suo stile , con Fernanda Abreu cantante funk brasiliana che adoro e magari Alexandre Carlo della Band Natiruts , che è cugino del mio co-autore Marcelo Mira, fantastico cantante con il quale ho inciso Nega Virtual ( ragazza virtuale) che esce nel mio album a settembre e che è stata prodotta da Ramilson Maia dei Kaleidoscopio.
 

Se avessi un superpotere come lo useresti nel tuo lavoro?

Per fare sparire le persone cattive. Quei vermetti che rovinano la musica. Che contamino il nostro mondo che sarebbe splendido senza di loro ... 

Please reload

Post in evidenza

Lione, Tolosa e Lille : alla scoperta delle tre città che ospiteranno i match dell'Italia a Euro 2016"

June 10, 2016

1/4
Please reload

Post recenti