Celebrating Love: consigli per un matrimonio perfetto

July 7, 2016

Il mese di giugno ha aperto ufficialmente il luccicante periodo dei matrimoni e quale momento migliore dell’estate per pronunciare le tue promesse? 

 

Sarà difficile eguagliare Giovanna Battaglia che, in occasione della sua unione con il miliardario svedese Oscar Engerlbert, ha aperto le danze della stagione degli sposi qualche settimana fa a Capri con un faraonico evento. Un susseguirsi di feste, cambi d’abito, esplosioni di coriandoli a forma di cuore e vip internazionali; diciamolo, questo sfarzo non è per tutte le tasche né per tutti i gusti (per fortuna), ma la chiave del successo di un matrimonio che meriti questo nome è sicuramente una perfetta organizzazione e sono proprio questi party esagerati a dare gli spunti creativi migliori per rendere la tua cerimonia unica. 

Ecco le fasi fondamentali che segnano l’anno della sposa e che ti aiuteranno a progettare tutto per tempo uscendo indenne dal pericoloso turbine dei preparativi. 


Fase 1 - 12 mesi al “Sì" 

Meglio partire d'anticipo. Hai un sacco di cose a cui pensare e buona parte delle decisioni fondamentali si prendono nella fase iniziale: la data, i documenti, le pubblicazioni. Scegli il prima possibile le location per cerimonia ed il rinfresco, ricordati che in estate i posti migliori vanno a ruba, non temporeggiare. 

Love - una location dall’ambientazione magica. E’ sempre più comune lo svolgersi di cerimonie all’aperto: su spiagge, in piccoli borghi o boschi che diventano incantati. Con un buon allestimento, i fiori e le luci giuste anche un giardino spoglio può diventare un luogo da fiaba e non è necessario un budget altissimo (se non ci fosse l'Ikea....)                                                                                                         

Hate -  dei collegamenti scomodi tra un posto e l'altro. A tutti è capitato di trovarsi a camminare chilometri e chilometri per raggiungere la chiesa o il luogo del ricevimento, con tacchi alti ed il sole di mezzogiornoa picco sulla testa perché non sono stati previsti i giusti mezzi di collegamento. Ricordati di non far stancare i tuoi invitati o non avranno le forze di festeggiare. 
 

Fase 2 - 7 mesi al “Sì" 

Eliminate le scartoffie e prese le grandi decisioni è ora che ti concentri sulla forma fisica, sulla scelta delle fedi, dei testimoni e delle damigelle. Dovrai scegliere la musica e l’animazione, il tema del matrimonio (eventuale ma non obbligatorio) ed il fotografo. 

Love - un area dedicata al photoboot, gli invitati potranno sbizzarrirsi con selfie divertenti. Che sia una vecchia cabina simile a quelle delle metro, una go pro da far passare tra gli ospiti o una semplice macchina fotografica con autoscatto, le foto ed i video self made sono ufficialmente un trend matrimoniale. 
Hate - un intrattenimento noioso o esagerato. Sposa, non farti prendere la mano! Sicuramente fuochi d’artificio, colombe bianche, esibizioni di ballo e aggraziate signore che suonano l'arpa sono proposte trash che ti tenteranno durante il percorso. Desisti, ti prego. 

 

Fase 3 - 4 mesi al "Sì" 

Sei a metà strada, è il momento di pensare ai dettagli: i fiori per la chiesa ed il banchetto, le partecipazioni, la lista nozze, la luna di miele ma soprattutto è arrivato il momento giusto per scegliere l’abito. 

Love - un abito da sposa elegante e raffinato. Nessuna sposa dovrebbe assomigliare ad una meringa, un bignè o a qualsiasi altro dolce da pasticceria, nel dubbio meglio un abito semplice con delle scarpe grandiose. 
Hate - delle bomboniere orribili e dei regali scadenti. Perché non scegliere di regalare una pianta al posto dei confetti o di donare la quota del regalo ad un ente di beneficenza? Statuine di ceramica coi nomi degli sposi e tostapane di troppo restano spesso a prendere polvere. 

 

Timing : -1 mese al "Sì" 

Se hai lavorato bene nei mesi precedenti sei quasi in dirittura d'arrivo: è il momento della scelta dell'auto per gli sposi, del menù e delle prime prove di trucco e acconciatura. 

Love - Food truck al posto delle sei portate. L'idea dello street food al posto della classica cena seduti è di forte tendenza, abbiamo visto questi bellissimi baracchini con le ruote servire arancini, gnocco fritto, hamburger, crèpes e zucchero filato alle cerimonie più chic dell'ultimo anno. Quest'idea alternativa non obbliga gli invitati a stare seduti a tavola per ore ed elimina in parte l'enorme problema della disposizione dei posti.                                                                 Hate -  la semplicità vince sempre. No al trucco pesante, alle pettinature cotonate e esageratamente decorate, ai gioielli che sembrano lampadari, alle carrozze di Cenerentola o alle Hummer limousine. 

 

Timing- 7 giorni al "Sì" 

Niente panico, ci sei. E' tutto pronto ed ora non ti resta altro che rilassarti, goderti il tuo addio a nubilato e preparare il tuo miglior sorriso. 

Love - l'hashtag personalizzato. Ormai dilagante, come il prezzemolo sotto le foto del 90% degli utenti instagam da quando è sbocciata la primavera, attenta solo che la situazione non ti sfugga di mano: un solo hashtag coi vostri nome ed esclusivamente il giorno del matrimonio. 

Hate – la sposa isterica. Evita di arrivare con l'acqua alla gola o troppo stanca per gestire qualche incidente; è normale che non tutto vada liscio come l'olio e forse saranno proprio i piccoli intoppi di percorso a rendere la tua cerimonia indimenticabile, se saprai riderci sopra.

 

 

 

Potrà esserci qualche imprevisto, potranno esserci momenti stressanti e non esitare a chiedere l'aiuto di un wedding planner se senti di non riuscire a gestire tutto da sola. E' uno dei momenti più belli della tua vita e l'importante è che tu ed il tuo futuro marito lo assaporiate fino in fondo.

Please reload

Post in evidenza

Lione, Tolosa e Lille : alla scoperta delle tre città che ospiteranno i match dell'Italia a Euro 2016"

June 10, 2016

1/4
Please reload

Post recenti
Please reload

Archivio
Please reload

Cerca per tag
Please reload

Seguici
  • Grey Facebook Icon