Pokémon Go: gotta catch’em all con la realtà aumentata

July 15, 2016

Pokémon Go è l’app del momento che consente di catturare copie in 3D dei celebri mostriciattoli

vagando per la città come un vero allenatore

 

 

 

Oggi 15 luglio sarà un grande giorno per tutti coloro che sono cresciuti con i Pokémon. The Pokémon Company e Niantic Labs rilasciano ufficialmente per iOS e Android la nuova app Pokémon Go,un gioco per smartphone che attraverso al realtà aumentata consente di trasformarsi in un vero e proprio allenatore di mostriciattoli Made in Japan. 

Per capire l’entità del successo raggiunto dell’app basta vedere i numeri riguardanti al traffico Internet. Attualmente le persone utilizzano il gioco molto più di Facebook, Twitter, Snapchat,Instagram e persino di YouPorn. Lo stesso sito pornografico ha voluto complimentarsi con Nintendo tramite il proprio account Twitter: “Congratulazioni @NintendoAmerica! Avete rotto Internet! Pokémon Go è ufficialmente più popolare del porno!”. L’azienda giapponese ha potuto esultare anche in Borsa titoli in borsa con una crescita del 50% suoi titoli nell’ultima sessione.

 

 

Ora vediamo come funziona l’app del momento.

Pokémon Go, la guida definitiva

I giocatori di Pokémon Go trasformano il proprio smartphone in una finestra con cui interagire con le versione digitale di propri mostriciattoli preferiti nel mondo reale. Inquadrando l’ambiente esterno con la fotocamera potranno essere trovarti e catturarti per costruire un team vincente.

 

Il primo passo è quello di connettersi tramite il proprio account Google, Facebook o crearne uno nuovo cliccando sull’opzione "Club Allenatori di Pokémon".

 

Una volta personalizzato il proprio avatar il Prof. Willow ci chiederà di scegliere con quale starter iniziare il gioco tra Charmender, Bulbasaur e Squirtle. In realtà, ignorando le insistenti richieste del professore e continuando a vagare con la fotocamera, sarà anche possibile scegliere Pikachu.

 

Il GPS consente di conoscere sempre la propria posizione all’interno dello spazio digitale di Pokémon Go alla ricerca di altri mostri tascabili da catturare. Per lanciare la sfera Poké basta effettuare uno swipe dal basso verso l’altro. Più il cerchio attorno al Pokémon diventerà piccolo più sarà facile catturarlo. Gli anelli sono di tre colori diversi (verde, giallo e rosso) per indicare la difficoltà nell’imprigionare il mostro tascabile.

 

A seconda della tipologia alcune varietà di Pokémon sono più presenti in determinati luoghi rispetto ad altri. Mostriciattoli di tipo acqua sono, ad esempio, più facili da trovare nelle aree balneari mentre quelli notturni sono più presenti al calar del sole. Per facilitare la cattura può essere utile rimuovere la realtà aumentata. In questo modo si perderà qualcosa dal punto di vista della grafica ma il Pokémon si muoverà molto meno.

 

Nei Poké Stop e nelle Palestre, che nella vita reale si trovano solitamente vicino a monumenti o luoghi pubblici, è possibile rispettivamente ottenere oggetti come uova, sfere Poké, Master Ball o Ultra Ball senza alcun costo e combattere con altri allenatori. Con le caramelle sarà possibile aumentare la forza del proprio Pokémon e infine evolverlo una volta raggiunto il livello che consente questa operazione. Inviando i doppioni al Prof. Willow si otterranno altre caramelle per la stessa tipologia di mostriciattolo. Percorrendo una certa distanza a piedi (da 2 a 10 km) sarà inoltre possibile far schiudere le uova per ottenere un nuovo compagno di avventure.

 

Requisiti per l’utilizzo di Pokémon Go

- Sistema operativo da Android 4.4 KiKat ad Android 6.0.1 Marshmallow (Android 7 Nougat non sarà supportato fino alla release definitiva) o iOS 8/iPhone 5 e versioni successive

- Display con risoluzione 1280x720 pixel (tablet non ottimizzati)

- Connessione Internet Wi-Fi, 3G o 4G

- GPS

- Nessun jailbreak di iOS

Please reload

Post in evidenza

Lione, Tolosa e Lille : alla scoperta delle tre città che ospiteranno i match dell'Italia a Euro 2016"

June 10, 2016

1/4
Please reload

Post recenti