Creepy Halloween: basta con le solite maschere

October 27, 2016

 

 

E’ arrivata la notte delle streghe, una serata di feste, costumi e open bar. Se amate questa ricorrenza e avete deciso di uscire alla ricerca del party a tema più divertente sarete sicuramente a caccia del costume più adatto a voi.

Il rischio di scadere nel trash è altissimo e ancora peggio quello di essere banali. Pensate di rispolverare anche quest’anno i denti da vampira o la parrucca di Willy Wonka? Vi sbagliate di grosso, non ve lo permetterò.

Ecco cinque look  di Halloween triti e ritriti, da evitare assolutamente e qualche idea alternativa per un outfit che non passerà inosservato.

 

1. La coniglietta Dimenticate Regina George in Mean Girls, i body piumosi e le orecchie rosa, sappiate che la tendenza a rendere tutti i costumi di Halloween provocanti ha stufato. Conigli, mici, topini e cani sono vietati a meno che non siano interpretati in stile totalmente horror.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

2. Streghe e vampiresse

Lasciate a casa mantelli e dentiere con i canini

appuntiti, basta anche al rivolo di sangue che scende da un lato della bocca. È finita l’era dei bustier neri, degli abiti trasparenti  ricamati a ragnatele e delle parrucche corvine con cappello a punta. Se proprio non volete rinunciare ad uno stile dark perchè non scegliere di ispirarsi a “Il corvo” o da famiglia Frankestein? Decisamente più originali.             


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

     

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


                          

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

3. Tim Burton e tutti i suoi personaggi

E’ diventata quasi una questione di principio: Jack Skeletron, Willy Wonka, il Cappellaio Matto, la Regina di cuori…  I protagonisti dei film del re del noire sono troppo scontati per una festa come Halloween. Ve li concedo solo se studiati alla perfezione e con un trucco che meriti questo nome, le “sexy Alice” sono decisamente bandite.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

4.Sacro e profano

Uno dei temi preferiti dalle ragazze che non sopportano di essere “brutte”, neanche la notte di Halloween. Perché optare per un lupo mannaro se puoi essere un candido angelo? Fuori tema! Ricordate: ad Halloween è necessario essere un pochino spaventose, perché non pensare a un putto posseduto, una dea demoniaca o ad una ninfa pagana? Due alette e qualche piuma su un vestito da sera non bastano, ma forse una Papessa sì, Anna dello Russo docet.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

  

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

5. I personaggi che nessuno riconosce

La chiave di un travestimento ben riuscito è proprio il fatto che venga riconosciuto subito, sennò non vale la pena uscire di casa. Se il vostro costume si ispira ad un personaggio pubblico, qualcuno che è “horror” anche nella vita  di ogni giorno e non solo la notte di Halloween, fate in modo che i suoi elementi distintivi siano ben visibili.

Grande trend dell’anno scorso tra le star è stato quello di scambiarsi l’identità: Paris è diventata Miley, Miley invece era ‘Lil Kim, Fergie era il gatto di Karl Lagenfeld e Heidi un’adorabile nonnina. Prendete spunto!

 

 

 

 

 

 

 

   

                                           

 

 

 

 

 

 

 

 

                               

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Paris Hilton è Miley Cyrus

 

Please reload

Post in evidenza

Lione, Tolosa e Lille : alla scoperta delle tre città che ospiteranno i match dell'Italia a Euro 2016"

June 10, 2016

1/4
Please reload

Post recenti